Open access issue

Table of contents

Editoriale, 7

1. Saggi

David Cram, John Wallis on Teaching Language to the Deaf, p. 13
Donata Chiricò, Un segno dei tempi. L’eresia pedagogico-linguistica di Charles-Michel de L’Épée, p. 31
Arturo Martone, «Dans un langage où tout est peinture chaque signe est un tableau». Il contributo di J.M. de Gérando alla educazione dei sordi, p. 53
Anne Quartararo, Building a French Deaf Community: Journalism and Deaf Writers in the late 19th Century, p. 77
Valeria Buonomo, Riflessioni educative e proposte didattiche per la formazione d’interpreti di Lingua dei segni, p. 103
Sabina Fontana, Tradurre la poesia: un percorso possibile tra segni e parole?, p. 129

2. Miscellanea

Cosimo Caputo, La catalisi, o dell’interpretazione in Glossematica, p. 145
Michela Piattelli, Dugald Stewart on Philological Speculations, p. 165

3. Note

Anna Cardinaletti, Il progetto Spread The Sign, p. 175
Cecilia Gazzeri, Una comunità linguistica. I Sordi nelle Observations d’un sourd et muèt di Pierre Desloges (1779), p. 183

4. Recensioni

Marina De Palo, Saussure e gli strutturalismi. Il soggetto parlante nel pensiero linguistico del Novecento (Matteo Servilio), p. 193.

Published: 2017-04-24